eros esoterico Archive

  • “Incesto”   Questo termine ruotava in continuazione nella mente senza lasciare spazio ad altri pensieri.   “Incesto”   Elena perseverava nel ripetersi mentre un dolore, profondo e diffuso, la spingeva verso sempre più profonde forme di depressione. […]

    Picatrix – Incesto

    “Incesto”   Questo termine ruotava in continuazione nella mente senza lasciare spazio ad altri pensieri.   “Incesto”   Elena perseverava nel ripetersi mentre un dolore, profondo e diffuso, la spingeva verso sempre più profonde forme di depressione. […]

    Continue Reading...

  • Il sonno di Carlo era molto agitato come di regola da alcune settimane. Sperava in quel periodo di ferie, in Agosto, per recuperare le forze e la tranquillità. Apparentemente non aveva motivi di seria preoccupazione, il lavoro […]

    Picatrix – XX° sec. (parte prima)

    Il sonno di Carlo era molto agitato come di regola da alcune settimane. Sperava in quel periodo di ferie, in Agosto, per recuperare le forze e la tranquillità. Apparentemente non aveva motivi di seria preoccupazione, il lavoro […]

    Continue Reading...

  • … Quando vorrai entrare in comunicazione con il pianeta cui è rivolta la preghiera, vestiti con indumenti che abbiano colori a quello congruenti.." hàyat al-hakim (Picatrix)- il fine del saggio, cap 7° -di Maslama al Magriti tradotto […]

    Picatrix – XIV° Sec.

    … Quando vorrai entrare in comunicazione con il pianeta cui è rivolta la preghiera, vestiti con indumenti che abbiano colori a quello congruenti.." hàyat al-hakim (Picatrix)- il fine del saggio, cap 7° -di Maslama al Magriti tradotto […]

    Continue Reading...

  • "Mio caro Rupescissa, immagino di potermi riferire a lei utilizzando il suo pseudonimo, le scrivo questa lettera per presentarmi e per presentare alla sua attenzione il progetto cui sto lavorando da tempo. Forse le sembrerà strano, se […]

    Picatrix – l’origine

    "Mio caro Rupescissa, immagino di potermi riferire a lei utilizzando il suo pseudonimo, le scrivo questa lettera per presentarmi e per presentare alla sua attenzione il progetto cui sto lavorando da tempo. Forse le sembrerà strano, se […]

    Continue Reading...

  • – Puoi tirarti indietro se vuoi, sei ancora in tempo! La voce di Giacomo irruppe nei suoi pensieri cullati dal regolare suono del motore, una nota stonata nel silenzio indotto dalla cancellazione istintiva del rumore di fondo. […]

    ESP – Esperienze Sensoriali Particolari

    – Puoi tirarti indietro se vuoi, sei ancora in tempo! La voce di Giacomo irruppe nei suoi pensieri cullati dal regolare suono del motore, una nota stonata nel silenzio indotto dalla cancellazione istintiva del rumore di fondo. […]

    Continue Reading...

  • Sophia percepiva l’ambiente che la circondava grazie a pochi e confusi suoni. Il ritmico ticchettio dei suoi tacchi sul pavimento, senza dubbio di marmo, le giungeva smorzato da probabili pensanti tendoni appesi alle pareti, non certo alle […]

    L’iniziazione di Sophia

    Sophia percepiva l’ambiente che la circondava grazie a pochi e confusi suoni. Il ritmico ticchettio dei suoi tacchi sul pavimento, senza dubbio di marmo, le giungeva smorzato da probabili pensanti tendoni appesi alle pareti, non certo alle […]

    Continue Reading...

  • Claudia camminava per le vie della sua città con lo sguardo fisso su di un punto immaginario, molto lontano, perso nella foschia d’inizio Dicembre. Aveva sempre amato la sua Torino, città dov’era nata e cresciuta, dove aveva […]

    7 volte 7, la perversione

    Claudia camminava per le vie della sua città con lo sguardo fisso su di un punto immaginario, molto lontano, perso nella foschia d’inizio Dicembre. Aveva sempre amato la sua Torino, città dov’era nata e cresciuta, dove aveva […]

    Continue Reading...

  • Il paesaggio scorreva veloce di là dal finestrino dell’automobile e Paola lo guardava annoiata. Lo stesso tragitto d’ogni anno la stava portando, con i suoi, al paese natale di sua madre per le vacanze estive. A lei […]

    Il rito

    Il paesaggio scorreva veloce di là dal finestrino dell’automobile e Paola lo guardava annoiata. Lo stesso tragitto d’ogni anno la stava portando, con i suoi, al paese natale di sua madre per le vacanze estive. A lei […]

    Continue Reading...