About Author: rupescissa

Posts by rupescissa

  • Laura celò il suo forte disagio interiore e la rabbia che sentiva montare inarrestabile accavallando sensualmente le gambe. Poteva apparire un controsenso ma gestire alla perfezione il proprio corpo l’aiutava a mantenere il controllo della mente. Fissò […]

    Ricatto erotico

    Laura celò il suo forte disagio interiore e la rabbia che sentiva montare inarrestabile accavallando sensualmente le gambe. Poteva apparire un controsenso ma gestire alla perfezione il proprio corpo l’aiutava a mantenere il controllo della mente. Fissò […]

    Continue Reading...

  • Entrò nella stanza con passi così leggeri che pareva sorvolare il tappeto tanto era silenziosa nonostante quelle scarpe slanciate dal tacco molto alto. Depositò sul tavolino il vassoio con i bicchieri e la bottiglia di vino già […]

    Ordinaria trasgressione

    Entrò nella stanza con passi così leggeri che pareva sorvolare il tappeto tanto era silenziosa nonostante quelle scarpe slanciate dal tacco molto alto. Depositò sul tavolino il vassoio con i bicchieri e la bottiglia di vino già […]

    Continue Reading...

  • – Deydex, Gueylus, Meylus, Demerix, Albimex, Centus, Angaras, Dehetarix, Venere, Neyrgat! Vieni presto con i tuoi spiriti. – ripeteva in continuazione, senza sosta e sempre più veloce. Si respirava un’aria di pace assoluta tra gli altissimi fusti […]

    Picatrix – Sangue

    – Deydex, Gueylus, Meylus, Demerix, Albimex, Centus, Angaras, Dehetarix, Venere, Neyrgat! Vieni presto con i tuoi spiriti. – ripeteva in continuazione, senza sosta e sempre più veloce. Si respirava un’aria di pace assoluta tra gli altissimi fusti […]

    Continue Reading...

  • “Incesto”   Questo termine ruotava in continuazione nella mente senza lasciare spazio ad altri pensieri.   “Incesto”   Elena perseverava nel ripetersi mentre un dolore, profondo e diffuso, la spingeva verso sempre più profonde forme di depressione. […]

    Picatrix – Incesto

    “Incesto”   Questo termine ruotava in continuazione nella mente senza lasciare spazio ad altri pensieri.   “Incesto”   Elena perseverava nel ripetersi mentre un dolore, profondo e diffuso, la spingeva verso sempre più profonde forme di depressione. […]

    Continue Reading...

  • Alla fine Carlo uscì dal negozio con due falli di cui uno trasparente di dimensioni normali ed uno in gomma leggermente più grosso, come consigliato dalla solerte commessa, un paio di manette in plastica, catene di un […]

    Picatrix – XX° sec. (parte seconda)

    Alla fine Carlo uscì dal negozio con due falli di cui uno trasparente di dimensioni normali ed uno in gomma leggermente più grosso, come consigliato dalla solerte commessa, un paio di manette in plastica, catene di un […]

    Continue Reading...

  • Il sonno di Carlo era molto agitato come di regola da alcune settimane. Sperava in quel periodo di ferie, in Agosto, per recuperare le forze e la tranquillità. Apparentemente non aveva motivi di seria preoccupazione, il lavoro […]

    Picatrix – XX° sec. (parte prima)

    Il sonno di Carlo era molto agitato come di regola da alcune settimane. Sperava in quel periodo di ferie, in Agosto, per recuperare le forze e la tranquillità. Apparentemente non aveva motivi di seria preoccupazione, il lavoro […]

    Continue Reading...

  • Cristina non si separava mai dal suo ciondolo trovato nel greto di quel torrente in Francia e recuperato in modo avventuroso, nonché del tutto incosciente. Era arrivata al punto di non indossare più quei capi o quei […]

    Picatrix – XX° sec. (parte seconda)

    Cristina non si separava mai dal suo ciondolo trovato nel greto di quel torrente in Francia e recuperato in modo avventuroso, nonché del tutto incosciente. Era arrivata al punto di non indossare più quei capi o quei […]

    Continue Reading...

  • … Quando vorrai entrare in comunicazione con il pianeta cui è rivolta la preghiera, vestiti con indumenti che abbiano colori a quello congruenti.." hàyat al-hakim (Picatrix)- il fine del saggio, cap 7° -di Maslama al Magriti tradotto […]

    Picatrix – XIV° Sec.

    … Quando vorrai entrare in comunicazione con il pianeta cui è rivolta la preghiera, vestiti con indumenti che abbiano colori a quello congruenti.." hàyat al-hakim (Picatrix)- il fine del saggio, cap 7° -di Maslama al Magriti tradotto […]

    Continue Reading...

  • "Mio caro Rupescissa, immagino di potermi riferire a lei utilizzando il suo pseudonimo, le scrivo questa lettera per presentarmi e per presentare alla sua attenzione il progetto cui sto lavorando da tempo. Forse le sembrerà strano, se […]

    Picatrix – l’origine

    "Mio caro Rupescissa, immagino di potermi riferire a lei utilizzando il suo pseudonimo, le scrivo questa lettera per presentarmi e per presentare alla sua attenzione il progetto cui sto lavorando da tempo. Forse le sembrerà strano, se […]

    Continue Reading...

  • Il profumo delle alghe, lasciate scoperte dalla bassa marea, ed il fumo degli affumicatoi impregnava l’aria del mattino, nonostante la pioggia leggera che cadeva, ormai, costante da quattro giorni. Yann uscì dalla sua capanna per dirigersi verso […]

    Gwenn – il ritorno

    Il profumo delle alghe, lasciate scoperte dalla bassa marea, ed il fumo degli affumicatoi impregnava l’aria del mattino, nonostante la pioggia leggera che cadeva, ormai, costante da quattro giorni. Yann uscì dalla sua capanna per dirigersi verso […]

    Continue Reading...